Manfredonia Nuova: il nostro punto sulle elezioni amministrative a Manfredonia

Noi di Manfredonia Nuova, accettiamo rispettosamente il risultato elettorale, con l’augurio che il nuovo Sindaco di Manfredonia, l’ing. Gianni Rot

MANFREDONIA, RAGAZZO DI 30 ANNI SUICIDA AI COMPARTI
Contratto di Sviluppo, fissate le priorità per la provincia di Foggia. Premier Conte: “Dare segnale immediato a territorio”, ma è rebus sulle risorse
Puglia in zona bianca da lunedì: ecco che cosa cambia

Noi di Manfredonia Nuova, accettiamo rispettosamente il risultato elettorale, con l’augurio che il nuovo Sindaco di Manfredonia, l’ing. Gianni Rotice, prenda doverosamente atto della situazione disastrosa in cui la mala politica ha ridotto la città ed usi ogni accorgimento per risanarla e rilanciarla, secondo quanto promesso in campagna elettorale, sul piano amministrativo, economico, ambientale e morale, riportandola agli antichi splendori.
Visto il notevole contributo civico profuso da Manfredonia Nuova in tutti questi anni, portando avanti una battaglia senza risparmio di energie, ci aspettavamo molto di più dalla nostra popolazione, ma prendiamo atto di quello ch’è stato, anche perché siamo consapevoli di aver anche noi commesso errori, che sono alla base del nostro risultato elettorale, nonostante il grande successo riportato dall’ing. Giulia Fresca, la candidata sindaco con il più alto gradimento elettorale personale. La nostra è stata una scelta politica lungimirante, perché l’idea di una giovane donna competente e di grande umanità, che ha conquistato e coinvolto tutta Manfredonia, era la giusta chiave per preconizzare uno sviluppo migliore per la nostra città. Questa, per noi, è stata già una grande vittoria.
E nonostante il grande apporto della nostra candidata, di cui ha beneficiato tutta la coalizione, vi sono stati alcuni errori rilevanti. Innanzitutto, noi di Manfredonia Nuova, non ci siamo imposti, come avremmo dovuto, quando chiedevamo di allargare le alleanze, ricevendo un rifiuto di cui non capivamo le ragioni; ed inoltre la nostra campagna elettorale non è apparsa ben visibile, giacché oscurata da una certa smania d’apparire.
Ci dispiace per quanto avvenuto, soprattutto perché avevamo messo a disposizione una candidata Sindaco di grandi qualità intellettuali ed etiche, oltre alla capacità di svelenire l’agone politico, con incontri e disponibilità nei riguardi degli avversari politici, ma non personali. Senza enfasi, possiamo dire che forse soltanto Giulia poteva rappresentare la vera alternativa al vecchio modo di fare politica, portando fuori dalla crisi la nostra città, con una vera e propria “Rinascita” di Manfredonia.
Siamo certi e consapevoli che la generosa disponibilità di Giulia Fresca, verso una città che non sempre è stata benevola nei suoi confronti, continuerà ad essere offerta attraverso la sua presenza in Consiglio comunale. Noi di Manfredonia Nuova le saremo accanto per contribuire a cambiare questa nostra amata città.

La Presidente pro tempore
Prof.ssa Iolanda D’Errico

COMMENTI

WORDPRESS: 0