Puglia, al via ipotesi sagre a luglio: ok a riapertura per wedding e discoteche.

Le sagre in Puglia potrebbero svolgersi a partire da luglio, mentre per il wedding e le discoteche all’aperto sono quasi pronti i protocolli e, a brev

MANFREDONIA, INCIDENTE STRADALE NEI PRESSI DELLA BASILICA DI SAN LEONARDO
Mattinata: dissequestro per il “Caratino”, locale della baia.
Transumanza patrimonio dell’Unesco, Gargano protagonista in Colombia. “Tradizione secolare”

Le sagre in Puglia potrebbero svolgersi a partire da luglio, mentre per il wedding e le discoteche all’aperto sono quasi pronti i protocolli e, a breve, sarà dato il via libera alla ripresa da parte della Regione Puglia. E’ quanto è emerso da un incontro che si è svolto ieri sera tra i rappresentati delle Pro Loco e gli organizzatori di eventi, l’assessora regionale al Turismo Loredana Capone, e il capo della task force per l’emergenza coronavirus, Pierluigi

Per quanto riguarda le sagre, che attirano migliaia di persone, c’è la possibilità che si possano svolgere già da luglio con ingressi contingentati e numero limitato di bancarelle in rapporto alla grandezza dell’area. Però, il via libera definitivo dipenderà dalla situazione epidemiologica, come spiega Lopalco: «C’è concreta possibilità che le sagre, con le dovute misure di prevenzione e sicurezza – evidenzia il professore – si possano svolgere già questa estate. Tutto dipenderà dall’evolversi della situazione epidemiologica. Giugno sarà un mese cruciale per osservare il risultato delle aperture di maggio, al termine di questo mese faremo le valutazioni e decideremo».
A breve, invece, arriverà il via libera per il settore del wedding e per le discoteche all’aperto: «Stiamo preparando i protocolli, ancora qualche giorno di attesa», conclude Lopalco.

I FONDI REGIONALI –  «Ad una settimana dalla pubblicazione dei bandi regionali di aiuti per le imprese riscontriamo risultati soddisfacenti: segnale positivo per la ripartenza in Puglia post Covid. Alle ore 19 di oggi, 11 giugno, sono complessivamente 2.621 le domande arrivate per richiedere le agevolazioni regionali, per un importo pari a circa 58 milioni di euro. Al momento sono in compilazione ulteriori 2.043 domande e in istruttoria circa 500 domande. Poco fa è stata adottata la prima Determina di concessione per i primi 39 beneficiari, per un importo complessivo di 932.000 euro». Lo comunica l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, Mino Borraccino.
«Domani – conclude – saranno trasmessi, alle 39 imprese, i contratti di agevolazione e le richieste di erogazione. Appena i beneficiari trasmetteranno loro riscontro alla Società in house della Regione, Puglia Sviluppo, si procederà immediatamente con l’erogazione delle agevolazioni».

Bari trascina la Puglia nel 2020: la piazza in festa con gli idoli ...

COMMENTI

WORDPRESS: 0