Caporalato e violenze nei campi. Pensionato colpisce al volto rivale, arrestato

I carabinieri della Compagnia di San Giovanni Rotondo hanno effettuato un vasto servizio di controllo straordinario del territorio finalizzato al cont

Atti vandalici in città: denunciati sette giovani
Torna a bruciare il Gargano: due vasti incendi in agro di San Giovanni Rotondo
3 impiegati del Comune di Manfredonia ai domiciliari

I carabinieri della Compagnia di San Giovanni Rotondo hanno effettuato un vasto servizio di controllo straordinario del territorio finalizzato al contrasto del fenomeno del “caporalato”.

Nel corso delle attività di controllo, concentrate nelle zone rurali di tutta l’area di competenza, a San Marco In Lamis, in località “Cicerone”,dove risiedono numerosissimi braccianti agricoli di origine straniera impiegati in questo periodo dell’anno per la raccolta dei pomodori, sono stati controllati sedici veicoli adibiti al trasporto dei lavoratori nei campi, con l’identificazione di trenta persone.

Ben tredici dei veicoli controllati sono risultati sprovvisti della copertura assicurativa, e quindi sottoposti a sequestro, togliendoli così dalle strade dove, per le loro fatiscenti condizioni, rappresentavano un autentico pericolo per tutti, non solamente per i trasportati.

Durante il servizio sono anche state sequestrate due autovetture, risultate rubate, che sono state restituite ai rispettivi proprietari, nonché un’auto risultata già oggetto di confisca, e quindi di proprietà erariale.

La massiccia presenza dei carabinieri nelle campagne ha poi consentito di eseguire con tempestività un intervento del tutto “fuori programma”.

 

COMMENTI

WORDPRESS: 0