MEDIMEX SPRING A FOGGIA DALL’11 AL 14 APRILE

                  Bryan Ferry, unica tappa italiana, Renzo Arbore con un p

SERVIZIO ENTRATE COMUNALI, L’UTENZA PUÒ RIVOLGERSI AGLI UFFICI COMUNE DOPO LA SCADENZA DEL SERVIZIO A GESTIONE TRIBUTI SPA
IL REBUS DELLE DIMISSIONI DEL SINDACO
A Foggia arriva il premier Conte, tutto pronto per la firma del Cis. “Tracciato percorso virtuoso”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Bryan Ferry, unica tappa italiana, Renzo Arbore con un progetto speciale accompagnato da Enrico Rava, Dado Moroni con Rosario Bonaccorso e Roberto Gatto, Stefano Di Battista, Enrico Zanisi, Nicky Nicolai. Pattie Boyd presenta una mostra sui Beatles inedita in Italia. Lezione di Rock con Klaus Voormann.

 

Grande partecipazione oggi al Teatro Giordano di Foggia per la conferenza stampa di presentazione di Medimex Spring, che si è aperta con un ricordo a Mario Marenco, attore e umorista foggiano, ricordato da tutti come “uomo e artista straordinario”.

“Foggia – dichiara il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano – ha un desiderio fortissimo di essere finalmente dentro un circuito all’altezza delle sue aspettative. La Regione Puglia investe seicentomila euro sull’edizione spring di Medimex, ad aprile, lo fa per dare respiro e prospettiva a questo territorio e ottiene la collaborazione gratuita di uno dei suoi figli più illustri, Renzo Arbore. L’affetto che ho per Renzo è diventato, se possibile, ancora più forte. Abbiamo preso questa decisione di puntare su questo grande evento, che abbiamo presentato a Berlino alla più grande fiera internazionale del turismo, e le parole servono a poco: ai foggiani non piacciono le parole, piacciono i fatti. Con Medimex abbiamo investito tanto su Taranto, e continuiamo a farlo anche quest’anno. Pensiamo che Foggia abbia le stesse capacità di Taranto di utilizzare al meglio Medimex per riprendere in mano il proprio destino”.

“Per me è una grande conquista – ha detto Renzo Arbore, protagonista di questa edizione Spring di Medimex – finalmente si corona il sogno che avevo da ragazzino di portare il jazz a Foggia. Foggia è una città con un forte legame con questa musica dovuta a origini antiche di musicisti importantissimi che ho avuto la fortuna di conoscere. Il jazz italiano è il secondo al mondo in senso assoluto e grandissimi esponenti verranno a Foggia il 12 aprile”.

“Il Medimex è uno dei grandi eventi della Puglia – ha dichiarato l’assessore all’industria turistica e culturale Loredana Capone  – noi abbiamo voluto portarlo a Foggia, perché anche questa città ha diritto di raccontare la sua storia, di mostrare la sua bellezza, i suoi monumenti, le sue piazze, e di farlo attraverso la cultura, il teatro, la danza, la musica, che sono elementi fortemente attrattivi e capaci di rendere ciascuna esperienza unica. Un’occasione per gli operatori, e per i cittadini, per presentarsi a tutto il territorio nazionale e internazionale. Per questo abbiamo voluto portare il Medimex, insieme agli altri eventi pugliesi, alla Fiera internazionale del turismo di Berlino, che ogni anno chiama a raccolta oltre 600mila visitatori. Siamo convinti che queste vetrine internazionali possano avvicinare sempre più turisti. Così, i nostri territori, e le nostre comunità, possono trarre da ciascuna iniziativa il massimo profitto”.

Nell’intervento di apertura il presidente del Teatro Pubblico Pugliese, Giuseppe D’Urso, ha ricordato Mario Marenco, foggiano doc, scomparso l’altro giorno.  “Un artista geniale, nel cuore di tutti noi”, da detto. Poi, introducendo le iniziative del Medimex a Foggia, ha parlato della sua “prima grande impresa da presidente del Tpp, con la quale abbiamo messo alla prova la collaborazione e la sinergia tra Regione Puglia, Provincia, Comune di Foggia e tutti gli altri enti coinvolti”.

“Grande accoglienza da parte di Foggia, sin dall’annuncio del Medimex fatto da Berlino, che ha avuto un  numero record di condivisioni”, da detto Cesare Veronico, coordinatore di Puglia Sounds/Medimex. “Vorrei sottolineare anche – ha proseguito Veronico – che Bryan Ferry terrà a Foggia il primo concerto dopo l’ingresso nella Rock’n’Roll of Fame dei Roxy Music, la band da lui fondata. Un appuntamento di grande prestigio, assieme allo spettacolo curato da Renzo Arbore, che si realizza in una città nella quale abbiamo trovato una grande energia e che con il Medimex si ritroverà al centro della scena musicale internazionale”.

“Devo dare atto alla Regione del grande spirito di collaborazione che da sempre caratterizza, in campo culturale, i rapporti con il Comune di Foggia – ha detto il sindaco Franco Landella – Grazie all’ottima intesa con l’Assessore Capone ma anche con il TPP, in questi anni abbiamo prodotto eventi di grande qualità come il ciclo “Giordano in Jazz” e allestimenti operistici prestigiosi come “Giove a Pompei”di Umberto Giordano. Continueremo su questa strada perché la sinergia non può che produrre benefici al nostro territorio e alla Puglia, in termini di animazione culturale, di promozione delle ricchezze artistiche e ambientali e di indotto economico generato dal turismo culturale”.

Hanno partecipato alla conferenza stampa anche gli assessori regionali Raffaele Piemontese e Leonardo di Gioia.

 

Con Foggia il Medimex raddoppia. L’International Festival & Music Conference promosso da Puglia Sounds, il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale attuato con il Teatro Pubblico Pugliese, presenta una versione “Spring” nel capoluogo dauno, dall’11 al 14 aprile, che anticipa l’edizione a Taranto in programma dal 6 al 9 giugno. La quattro giorni di musica a Foggia che rafforza la vocazione itinerante della manifestazione avviata nel 2018, propone un ricco programma di iniziative nei luoghi più rappresentativi della città, dove sono previsti concerti e incontri con ospiti italiani e internazionali, mostre, attività di formazione alla musica e altri eventi collaterali.

Renzo Arbore con un progetto speciale e il musicista britannico Bryan Ferry, fondatore dei Roxy Music, saranno i protagonisti dei due concerti a ingresso libero in programma in piazza Cavour. Venerdì 12 aprile, Arbore coordinerà un live inedito nel quale sono coinvolti alcuni tra i più rappresentativi esponenti del jazz italiano, Enrico Rava, Dado Moroni con Rosario Bonaccorso e Roberto GattoStefano Di Battista, Enrico Zanisi e le cantante Nicky Nicolai . Sabato 13 aprile Bryan Ferry terrà per il Medimex l’unica data italiana del suo tour mondiale pochi giorni dopo l’ingresso dei Roxy Music nella Rock’n’Roll Hall of Fame. I due concerti saranno aperti dagli artisti pugliesi selezionati tra i partecipanti al bando Puglia Sounds Record 2018 (Sezione Young).

La Spring Edition del Medimex a Foggia prevede anche una straordinaria anteprima, il 6 aprile: un’incontro d’autore a Palazzo della Dogana con Pattie Boyd, della quale dal 7 aprile al 6 maggio è in programma, sempre a Palazzo della Dogana, la mostra inedita per l’Italia Pattie Boyd and The Beatles a cura di Ono Arte Contemporanea. La prestigiosa esposizione comprende quaranta scatti iconici attraverso i quali la fotografa britannica racconta la sua relazione con i Beatles e i suoi primi due mariti, George Harrison e Eric Clapton. Le foto, che sinora sono state esposte a Dublino, Sydney, Toronto, Mosca, Londra e Stati Uniti, coprono un arco temporale di oltre trent’anni. Dopo la svolta professionale, ai tempi del film A Hard Day’s Night, nel quale accettò di recitare, Pattie Boyd sposò Harrison e attraverso i Beatles entrò in contatto con il mondo della cultura pop alla quale si era avvicinata lavorando come modella per i più importanti fotografi della Swinging London, tra cui David Bailey. Dopo essere finita sulle copertine dei più famosi magazine del mondo, prese lei stessa in mano la macchina fotografica e iniziò ad immortalare ciò che le accadeva intorno, diventando in pochi anni una delle testimoni della grande stagione dei Beatles e della cultura britannica. Negli scatti ci sono tutti i protagonisti della scena musicale di quegli anni, ma sono soprattutto le immagini della vita privata di Pattie Boyd a restituire momenti e ricordi impossibili da ritrovare in qualsiasi biografia o libro fotografico: immagini dai tour con i Beatles e quelle straordinarie scattate a Rishikech, in India, con il Maharishi Mahesh Yogi, incontro che avrà come conseguenza il divorzio tra George e Pattie, che nel 1979 sposerà Eric Clapton.

Inoltre, il Medimex propone a Foggia, nella Fondazione dei Monti Uniti, dall’11 al 20 aprile, un’altra importante esposizione interamente dedicata al mondo Fender con il Fender Vintage Museum a cura di Rete di imprese Oltre e Apulian Guitar Startup (orari di apertura 10-13/17-20). Sono oltre cento gli esemplari, tra strumenti a corde solid body e amplificatori costruiti tra il 1951 e il 1974, raccolti da Falvio Camorani per l’Associazione Prisma Melody, in mostra in ordine cronologico e filologico accanto a cataloghi, manifesti, documenti, memorabilia e fotografie d’epoca, per un viaggio imperdibile nel periodo d’oro della casa fondata da Leo Fender. Alla mostra sono connessi altri due appuntamenti, sempre nella Fondazione dei Monti Uniti: la presentazione del libro “Our vintage soul” (13 aprile, ore 17) e un simposio di liuteria con Vincenzo Attori (19 aprile, ore 17).

La programmazione prevede i seguitissimi Incontri d’autore, appuntamenti che si preannunciano tra i più attesi anche a Foggia, dove arriveranno alcuni dei protagonisti della musica italiana per raccontare le proprie storie, artistiche e personali, il successo e le strade percorse per raggiungerlo, le scelte e le rinunce.

Sempre nelle iniziative dedicate ai Beatles, l’11 aprile (ore 21), nel Teatro Giordano (ingresso libero), è in programma la Lezione di Rock Beatles Night 1960-1969 di Ernesto Assante e Gino Castaldo con ospite d’eccezione Klaus Voormann, l’illustratore, bassista e discografico che conquistò un Grammy Award per la copertina dell’album Revolver dei Fab Four, suonò nella Plastic Ono Band e in vari singoli di Lennon, Harrison e Ringo Starr e partecipò al Concerto per il Bangladesh organizzato da Harrison nel 1971.

Con la Spring Edition tornano le attività di formazione del Medimex. A Foggia si terranno le lezioni del Puglia Sounds Musicarium, scuola dei mestieri della musica curata da Ernesto Assante e Stefano Senardi con autorevoli docenti, e il Songwriting Camp, organizzato in collaborazione con Sony/ATV e pensato per autore e produttori che intendono apprendere e perfezionare le diverse discipline della musica a stretto contatto con affermati autori e produttori della scena italiana. Iscrizioni aperte sul sito www.medimex.it.

Medimex è un progetto Puglia Sounds, il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale attuato con il Teatro Pubblico Pugliese nell’ambito del Fondo di Sviluppo e di Coesione 2014-2020 – Patto per la Puglia Area di Intervento IV “Turismo, cultura e valorizzazione delle risorse naturali. www.pugliasounds.it

COMMENTI

WORDPRESS: 0