La Guardia di Finanza scopre pescatori di frodo con 1500 ricci

Nei giorni scorsi, militari della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Manfredonia, nell’ambito di specifici servizi di vigilanza

Auto degli sposi rubata durante il matrimonio
Fermato e arrestato un uomo per detenzione abusiva di arma da fuoco
Esercito e ruspe a Borgo Mezzanone, distrutti officina e una baracca a luci rosse

Nei giorni scorsi, militari della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Manfredonia, nell’ambito di specifici servizi di vigilanza in mare, hanno sorpreso due soggetti che, in tempo di notte, effettuavano pesca sportiva del riccio di mare (Paracntotus Lividus).

Al momento dell’intervento effettuato dalle Fiamme Gialle al largo della costa di Manfredonia, i due pescatori di frodo avevano già pescato oltre 1.500 ricci. Il prodotto ittico è stato sequestrato e, in quanto ancora vivo, è stato rigettato in mare per consentire il ripopolamento di tale organismo e la cui raccolta, nonché detenzione, è vietata.Ai trasgressori sono state irrogate le previste sanzioni. La componente aeronavale del Corpo costituisce un fondamentale presidio delle acque territoriali e contigue a tutela dell’economia legale e per contrastare le attività illecite, attraverso il mantenimento dell’operatività tutti i giorni dell’anno, 24 ore su 24

COMMENTI

WORDPRESS: 0