TURISMO/ È BOOM PER LA PUGLIA: PRENOTAZIONI SU DEL 10%. POLIGNANO, GALLIPOLI E VIESTE AL TOP

La stagione turistica della Puglia si preannuncia un successo già a partire dai mesi di giugno e luglio. Le vacanze sono infatti già arrivate per

Scatta ispezione su un furgone, dentro c’erano 360 kg ‘bianchetto’ e ‘rossetto’: sequestrati e devoluti ai bisognosi
Nuovo Dpcm e vaccini, informativa di Speranza al Senato.
Perdita canalone Via Di Vittorio,

La stagione turistica della Puglia si preannuncia un successo già a partire dai mesi di giugno e luglio. Le vacanze sono infatti già arrivate per migliaia di italiani e quest’anno sembra che ci sia più voglia che mai di spostarsi. A testimoniarlo sono i numeri diffusi dal motore di ricerca di hotel e voli www.jetcost.it che ha rilevato come le prenotazioni relative agli alloggi siano già aumentate del 10% per il mese di luglio 2024 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, che era già stato un record per il settore turistico pugliese e italiano.

Jetcost.it analizza regolarmente le ricerche effettuate attraverso il suo sito web, in modo da ottenere dati molto affidabili in quanto si tratta di vere e proprie ricerche e non di semplici sondaggi. I dati che analizzano i risultati delle ricerche di alloggi tra l’1 e il 31 luglio 2024 indicano un boom per Sardegna, Sicilia, Puglia, Campania, Emilia Romagna e Lazio che spiccano tra le prime 40 destinazioni più cercate dagli utenti.

 In termini di preferenze, sembra che gli italiani continuino a desiderare sole e spiaggia, con le destinazioni di mare che spiccano nelle loro ricerche (circa il 74%) rispetto alle destinazioni interne (“solo” il 26%).

Scendendo più nel dettaglio delle località pugliesi maggiormente ricercate dai viaggiatori come mete per il loro soggiorno estivo, al primo posto spicca Gallipoli in Salento seguita da Vieste sul Gargano, Polignano a Mare. Porto Cesario e Bari. Il capoluogo pugliese, in particolare, viene scelto come meta da cui poi spostarsi per soggiornare nell’entroterra.

Se le tendenze attualmente in atto verranno confermate per tutto il periodo estivo, in Puglia si potrebbe raggiungere l’obiettivo del raddoppio delle presenze rispetto al 2023. Secondo le prime analisi, infatti, lo scenario possibile parla di cifre al di sopra della media nazionale con un +220% degli arrivi.

Se tutte le destinazioni regionali registrano un andamento positivo dei flussi, al di spora della media italiana, si trovano (tra le altre regioni) anche la Puglia ed il Salento con 52 milioni di pernottamenti e 13 milioni di arrivi. In ordine decrescente rispetto alla variazione percentuale dei pernottamenti, siamo al terzo posto, dopo la Sardegna, prima con un + 274 per cento, e la Basilicata, seconda con 8 milioni di pernottamenti ed un +238%. In questo scenario la spesa turistica salirebbe del 64 per cento rispetto al 2023 passando da 108 a 177 miliardi, con una stima che include servizi ricettivi, ristorazione, trasporto, noleggio mezzi, servizi delle agenzie di viaggio ed altri servizi di prenotazione.

COMMENTI

WORDPRESS: 0