P. CAMPO. Il PD motore del rilancio politico del centro sinistra

La conta è finita e il dato, incontrovertibile, è che il Partito Democratico è il motore del rilancio politico del centrosinistra nel Sud, in Pugl

Bonus casa: Agenzia delle Entrate, pronto nuovo modulo per la comunicazione delle opzioni
Il centro di Ducumentazione storica. Un eccellenza per la città
Energia: Meritocrazia Italia, contro caro benzina abolire Iva su accise

La conta è finita e il dato, incontrovertibile, è che il Partito Democratico è il motore del rilancio politico del centrosinistra nel Sud, in Puglia e in Capitanata.

Tanto si deve allo straordinario risultato di Antonio Decaro, che sarà l’europarlamentare italiano più votato a Strasburgo con i suoi quasi 500mila voti nella sola circoscrizione meridionale, altrettanto si deve alla qualità delle altre candidature europee e amministrative messe in campo dal PD Puglia in tutta la regione, che un po’ ovunque raccolgono consensi e successi.

La leadership del partito guidato da Elly Schlein rafforza anche l’alleanza con i civici in Puglia e, per diretta conseguenza, il buon governo del presidente Michele Emiliano, offrendoci l’opportunità di svolgere nelle migliori condizioni l’ultimo anno di legislatura e di proiettarci con fiducia nel futuro.

Al netto di episodici exploit elettorali e determinanti condizioni di contesto locali, è positivo anche il risultato del Partito Democratico Capitanata.
Nei grandi centri al voto, vinciamo nettamente a Torremaggiore; affrontiamo il ballottaggio in posizione di vantaggio a Manfredonia, dove Domenico la Marca ha sfiorato la vittoria al primo turno, e San Severo; siamo praticamente alla pari a San Giovanni Rotondo.

Il Partito Democratico – Manfredonia torna ad essere il primo partito, dopo un lungo, impegnativo e appassionante lavoro di rigenerazione politica che ha offerto protagonismo a tante ragazze e tanti ragazzi, ha incluso nuove energie, ha suscitato passione.
Il turno di ballottaggio sarà decisivo e per questo bisognerà compiere uno sforzo straordinario per tenere viva la partecipazione, offrire attenzione a chi vorrà confrontarsi sul futuro prossimo di Manfredonia con spirito costruttivo e non per utilitaristico opportunismo, chiudere ogni spazio di manovra a chi si è dimostrato incapace di scegliere con chiarezza e trasparenza da che parte stare.

Ci aspettano altre due intense settimane intense di campagna elettorale e buona politica.

Domenico De Santis Pierpaolo d’Arienzo

COMMENTI

WORDPRESS: 0