Monte Sant Angelo Capitale della Cultura Pugliese2024. Ecco gli eventi

Monte Sant’Angelo si appresta a celebrare i suoi due riconoscimenti UNESCO, il Santuario di San Michele Arcangelo e le faggete vetuste della Fores

Incidente stradale a Zapponeta: due feriti
Riordino, semplificazioni normative e politiche sociali per il comparto ittico: Tasso interviene a tutela degli operatori del settore
Al Riuniti di Foggia superati i 200 ricoveri per Covid, 25 in Rianimazione.

Monte Sant’Angelo si appresta a celebrare i suoi due riconoscimenti UNESCO, il Santuario di San Michele Arcangelo e le faggete vetuste della Foresta Umbra. Dal 22 al 25 giugno si festeggerà il Santuario di San Michele Arcangelo, iscritto nel 2011 nella lista dei beni dell’UNESCO nell’ambito del sito seriale ‘I Longobardi in Italia, i luoghi del potere’. Sabato 22 giugno, a 13 anni dal riconoscimento UNESCO, Monte Sant’Angelo presenta ‘La Notte bianca del patrimonio culturale’ con musei, monumenti aperti e visite guidate gratuite. Per informazioni, chiamare lo 0884562062.

Martedì 25 giugno è in programma ‘Io sono Capitale di Puglia – il Galà della Cultura’, una grande festa che celebrerà – assieme alla Regione Puglia e al Teatro Pubblico Pugliese – il patrimonio culturale del territorio. A luglio, invece, Monte Sant’Angelo festeggerà il suo secondo sito UNESCO: le faggete vetuste della Foresta Umbra, iscritte nel 2017 nell’ambito del bene transnazionale ‘Antiche faggete primordiali dei Carpazi e di altre regioni d’Europa’. Sabato 6 luglio ‘Una notte in Foresta’ con eventi, degustazione e passeggiata in notturna e domenica 7 con il Cammino dei due Siti UNESCO (dalla Foresta al Santuario) e bike. Per informazioni, chiamare lo 0884562062.

Previsti anche eventi speciali. Il ‘Terzo Paradiso’ di Michelangelo Pistoletto arriverà in estate a Monte Sant’Angelo, un’esposizione artistica iconica. Il progetto consiste nel condurre l’artificio, cioè la scienza, la tecnologia, l’arte, la cultura e la politica a restituire vita alla Terra. Le sue creazioni sono state premiate nel 2003 con il Leone d’oro alla carriera alla 50° Biennale di Venezia, nel 2007 con il Wolf Foundation Prize in Arts e nel 2013 con il Praemium Imperiale dalla Japan Art Association.

Oltre all’arte contemporanea, spazio a due grandi concerti musicali. Il 25 luglio arriverà Mecna, un rapper capace di raccontarsi attraverso produzioni raffinate, caratterizzate da tappeti elettronici e atmosfere soffuse che, uniti alle liriche autobiografiche ma mai autoreferenziali, hanno creato in questi anni uno stile inedito e inconfondibile.

COMMENTI

WORDPRESS: 0