Maroni a Manfredonia nel 2010

Maroni nel 2010 annuncia a Manfredonia l operativita di due gruppi investigativi speciali per assicurare alla giustizia i latitanti presenti sul promo

QUANDO LUCIO DALLA, PER UN PERIODO, ABITÒ IN VIA PALATELLA
In Puglia 250mila cinghiali assediano città e campagne, arriva il salva-agricoltura. Danni per almeno 15 milion
FESTA PATRONALE MONTE SANT’ANGELO ALTRO OSPITE: CLEMENTINO!

Maroni nel 2010 annuncia a Manfredonia l operativita di due gruppi investigativi speciali per assicurare alla giustizia i latitanti presenti sul promontorio del Gargano……A manfredonia,Monte SantAngelo eMattinata e in altri comuni del Gargano saranno operativi due gruppi di «intelligence» costituiti da carabinieri, polizia e uomini della Guardia di Finanza. Avranno il compito di individuare i latitanti delle famiglie coinvolti nella faida del Gargano. E proprio ieri gli agenti di polizia di Foggia e Bari hanno messo a segno un blitz, arrestando sei persone accusate di aver favorito la latitanza di Giuseppe Pacilli, ricercato dal marzo del 2009, e considerato l’autista di Ciccillo Li Bergolis, capo storico dell’omonimo clan e ucciso il 26 ottobre dello scorso anno. Nel corso dell’incontro il ministro Maroni ha commentato anche la lettera che proprio Franco Li Bergolis domenica ha inviato alla Gazzetta del Mezzogiorno, e in cui si definisce un «perseguitato dalla giustizia». «Non è cosi— ha detto il titolare dell’Interno —. E noi intendiamo catturarlo insieme ai suoi compari».

Oltre alla cattura dei latitanti Maroni ha sottolineato anche l’importanza di togliere alla mafia la disponibilità dei beni e per questo è necessario aggredire i patrimonio mafioso. Domani alcuni beni confiscati alla mafia saranno assegnati alla Procura di Bari, come aveva chiesto il procuratore capo Antonio Laudati. Si tratta di appartamenti e un garage che saranno destinati agli archivi e agli uffici della polizia giudiziaria del capoluogo pugliese. Sono 16, invece, i beni immobili confiscati in via definitiva ai gruppi criminali organizzati della provincia di Foggia. Sette di questi sono stati già assegnati: a San Severo, Manfredonia, Cerignola, al comando provinciale della Guardia di Finanza e del Corpo Forestale dello Stato. Prima del vertice con i rappresentanti delle forze dell’ordine e della magistratura il ministro Maroni, accompagnato dal sottosegretario Alfredo Mantovano, ha incontrato i sindaci di Manfredonia, Angelo Riccardi, e diMonte Sant’Angelo, Andrea Ciliberti, che hanno chiesto maggiore attenzione dello Stato verso quella zona del Gargano.

13 luglio 2010

MANFREDONIA-IL MINISTRO DELL’INTERNO MARONI PRESIEDE UN VERTICE SULLA SICUREZZA.

COMMENTI

WORDPRESS: 0