Il PD di Manfredonia con simbolo civico alle prossime elezioni

La nostra comunità tornerà al voto tra qualche mese e, finalmente, i cittadini potranno scegliere democraticamente chi governerà nei prossimi anni.

Regionali: un pugliese su due non sa chi votare
Coronavirus: oltre 78mila i guariti, 269 vittime. In calo i malati
Manfredonia assembramenti prima della zona Rossa
La nostra comunità tornerà al voto tra qualche mese e, finalmente, i cittadini potranno scegliere democraticamente chi governerà nei prossimi anni.
Far ripartire la città, dopo il lungo commissariamento, non sarà semplice. In più, gli strascichi derivanti dagli effetti di una crisi pandemica che ha colpito duramente anche la nostra comunità, non agevoleranno il compito di chi sarà eletto.
Siamo perfettamente consapevoli delle difficoltà che ci aspettano e crediamo che per fronteggiare tale situazione serva avviare un profondo rinnovamento d’idee e protagonisti per costruire una nuova visione di futuro della città.
Il Partito Democratico vuole essere parte integrante del processo di rinascita della comunità sipontina, radicando il proprio ruolo nella scelta di aver provocato la fine anticipata dell’amministrazione, avendone verificato limiti ed errori, e nella decisione di realizzare un evidente ricambio della propria rappresentanza politica.
Ai nuovi protagonisti è stato consegnato un mandato chiaro: lavorare per essere parte di una coalizione nuova, larga, competitiva e con una forte connotazione civica, mettendo da parte la nostra pur giusta e legittima esigenza di caratterizzare politicamente l’alleanza per offrire ai cittadini un progetto nel quale potersi riconoscere.
È avendo a mente questa prospettiva che abbiamo preso in considerazione l’opzione di presentarci con un simbolo civico alle elezioni comunali, pur affermando la nostra orgogliosa appartenenza ai valori e alla storia del Partito Democratico. Lo facciamo perché vogliamo e dobbiamo scongiurare il rischio che gli errori commessi da alcuni esponenti del passato siano automaticamente scaricati sul nuovo gruppo dirigente e sui candidati a rappresentare i manfredoniani. Il rischio di essere costretti ad una campagna elettorale con lo sguardo rivolto all’indietro e non al futuro, com’è necessario per il bene della città. Il rischio di offrire un alibi a chiunque voglia evitare il confronto di merito sui temi e i programmi per Manfredonia.
Dunque, scegliere di presentarsi con un simbolo civico, rappresenta la testimonianza evidente e definitiva della conclusione di una fase politica e dell’apertura di una rinnovata relazione con la città.
La nostra identità valoriale non cambia: democratica, progressista, ambientalista e di sinistra. Saremo pronti a recepire il contributo di tutti i cittadini e cittadine che vorranno partecipare alla costruzione di un progetto di grande cambiamento per la nostra comunità. I nostri interlocutori saranno le forze e i movimenti che in questi anni sono stati all’opposizione dell’amministrazione, insieme alle organizzazioni civiche con cui ci siamo confrontati con grande interesse e serenità in questi mesi.
Con loro vogliamo costruire un’alleanza larga e competitiva, anche superando le frammentazioni esistenti, per vincere le elezioni e governare Manfredonia come merita la nostra storia e il ruolo che la nostra città si è guadagnata in Capitanata e in Puglia.
Potrebbe essere un'immagine raffigurante cielo e testo

COMMENTI

WORDPRESS: 0