“41mila nonni vaccinati entro marzo”, il piano dell’Asl per la provincia di Foggia.

Ho fatto un giro in diversi comuni del Foggiano e l’entusiasmo è alle stelle. Gli anziani, ma credo tutti i cittadini, non aspettano altro che il vacc

Coltivavano cannabis nei terreni, guai per due agricoltori sul Gargano.
Pantera nera, la fuga continua.
Assunzioni sospette, rifiuti e l’ombra dei clan: i motivi del “terremoto” a Manfredonia e Cerignola

Ho fatto un giro in diversi comuni del Foggiano e l’entusiasmo è alle stelle. Gli anziani, ma credo tutti i cittadini, non aspettano altro che il vaccino”. Il direttore generale, Vito Piazzolla, ha inaugurato oggi la campagna di vaccinazione over 80, nella nuova sede della San Francesco Hospital del gruppo Telesforo. “Abbiamo un numero imponente di anziani da vaccinare in Capitanata, sono più di 41mila – ha spiegato -, abbiamo messo in campo una organizzazione imponente, che ci permetterà di arrivare in tutti e 61 i Comuni”. L’interazione tra pubblico e privato, non solo in questa fase, sarà decisivo. Così come il coinvolgimento dei medici di medicina generale, che potranno “selezionare” gli assistiti per i quali potrà essere previsto il servizio di somministrazione a casa. Al momento, la disponibilità è di 7.500 fiale a settimana, ma non mancano le criticità. “Ci dicono dalla Regione Puglia che abbiamo un dieci per cento in meno di disponibilità rispetto alle previsioni – commenta il manager pubblico -, ma se le disponibilità verranno garantite credo che potremmo completare tutto entro marzo. C’è un unico problema: dovremmo partire in parallelo con le scuole. Dobbiamo approfittare delle chiusure per non sguarnire le aule e, nel frattempo, possiamo dire alle insegnanti di raggiungerci per i vaccini, raggruppandole in centri già definiti. L’impegno è di non creare disagi a nessuno”.

Il punto critico dell’ultima ordinanza del governatore Michele Emiliano, che prevede la sospensione della didattica in presenza per tutti,è la circolazione della variante inglese del Covid-19 in alcuni comuni della provincia. “Non abbiamo avuto modo di analizzare nel dettaglio i dati, ma se hanno deciso così evidentemente ci sono i margini per andare in sicurezza. Attraverso il servizio di igiene stiamo monitorando la questione della variante inglese, che forse non è più pericolosa dell’altra però è più aggressiva dal punto di vista della diffusione. Ci sono diversi bambini positivi in questo momento, cosa che non accadeva nell’ondata precedente”. I contagi, secondo quanto ci viene riferito, sarebbero tutti nel Basso Tavoliere, in particolare tra Orta Nova e Stornara.

“La sanità è una, pubblico e privato devono lavorare costantemente assieme nella lotta alla pandemia e per garantire un livello di assistenza dignitoso ai cittadini”.  L’imprenditore della sanità privata, Paolo Telesforo, lo ha ribadito più volte, mettendo a disposizione dell’Asl la nuova struttura di Viale degli Aviatori. Concetto ribadito dal direttore generale dell’ospedale privato, Fabrizia Telesforo: “Siamo orgogliosi di essere un punto di riferimento in una fase così difficile, vogliamo dare un segnale di speranza proprio in un anno così difficile per la comunità e per la nostra famiglia. Saremo sempre a disposizione delle istituzioni per migliorare la qualità delle cure ai cittadini”, conclude.

Non lasciarti influenzare”: Piazzolla, Scelzi e Iannucci danno l'esempio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

fonte immediato

COMMENTI

WORDPRESS: 0