Trattamento rifiuti plastici a Macchia, Manfredonia Nuova scrive a Campo e Gatta

Sigg. Consiglieri Regionali Avv. Francesco Paolo Campo e Avv.Gian Diego Gatta Abbiamo visto tutti l’attivismo da Voi mostrato durante l’ultima camp

ARRESTI: Operazione “Ultimo Avamposto” 
Coronavirus: superati i centomila malati, 619 morti e 2.079 guariti
Fidanzatini salvati a Mattinata

Sigg. Consiglieri Regionali Avv. Francesco Paolo Campo e Avv.Gian Diego Gatta

Abbiamo visto tutti l’attivismo da Voi mostrato durante l’ultima campagna elettorale e le promesse fatte ai cittadini di Manfredonia. Adesso,entrambi rappresentate nuovamente la nostra città. Noi vi abbiamo inviato, in data 30 settembre 2020, una richiesta per conoscere i termini relativi al progetto che il Comune di Monte Sant’Angelo è interessato a realizzare su alcune aree di Macchia, vicinissime a Manfredonia, per il trattamento dei rifiuti plastici, per il quale progetto la Giunta Regionale ha deliberato, il 2 luglio 2020, un finanziamento addirittura di circa undici milioni di euro.

Nella missiva vi chiedevamo:

  1. Se siete a conoscenza di tale progetto.
  2. Quale sia l’esatta consistenza dello stesso.
  3. Quali siano le aree sulle quali dovrebbe essere realizzato.
  4. Quale sarà l’impiego della somma deliberata dalla Regione Puglia.
  5. Qual è lo stato aggiornato delle bonifiche nello stabilimento ex Enichem.
  6. Se vi sia stata osservanza del Decreto n. 468 del 18 settembre 2001del Ministero dell’Ambiente per la Tutela del Territorio, che detta il “Programma nazionale di bonifica e il ripristino ambientale dei siti inquinati di interesse nazionale”, dei quali il nostro territorio fa parte.

7.Se la Regione Puglia, che ha deciso di finanziare il progetto, è consapevole che l’ASE, Azienda comunale di Manfredonia,secondo quanto dichiarato dall’A.U., fin dal 2018, ha già allestito un impianto dello stesso tipo di quello che si vorrebbe realizzare a Macchia.

Il motivo della nostra richiesta era tesa a scongiurare, per tempo, l’ennesimo attentato ai danni della popolazione di Manfredonia, già vittima di gravi e disastrosi abusi nel passato. Adesso, a quasi due mesi dall’invio della nostra richiesta, nessuna risposta ci è pervenuta, sia da parte di chi è in maggioranza nella Regione Puglia e sia da parte di chi dovrebbe fare opposizione.

Siamo costretti a registrare, in aggiunta alla vostra perdurante inedia, non solo una mancanza di senso civico verso la nostra Associazione, ma anche disprezzo per la città e la popolazione stessa di Manfredonia.

Manfredonia Nuova. 

Energas, Manfredonia Nuova: "Eccoli di nuovo i poteri forti che tramano  contro i legittimi interessi della città"

COMMENTI

WORDPRESS: 0