Grassi Il prefetto-poliziotto potrebbe lasciare la Capitanata dopo meno di due anni

Raffaele Grassi verso il Nord Italia? Il nome del prefetto di Foggia circolerebbe soprattutto in Veneto dove potrebbe trasferirsi già a novembre per r

Puglia, ecco gli ulivi “anti-Xylella”. Dopo crollo per calamità, ripresa straordinaria a Foggia, Bat e Bari
Assunzioni medici, infermieri e oss Ospedali Riuniti di Foggia „
Nasce la rete del turismo che unisce i comuni di Gargano, il molise e la Valle d'Itria

Raffaele Grassi verso il Nord Italia? Il nome del prefetto di Foggia circolerebbe soprattutto in Veneto dove potrebbe trasferirsi già a novembre per ricoprire lo stesso ruolo in una prestigiosa provincia della zona. Il “superpoliziotto”, giunto in Puglia nel maggio 2019, lascerebbe la Capitanata forse prematuramente, se si considera la durata del mandato di alcuni suoi predecessori. È vero anche che prima di lui, Massimo Mariani si trasferì a Reggio Calabria dopo meno di due anni.

Ad oggi, Grassi ha fatto registrare numeri importanti soprattutto nel contrasto ai fenomeni mafiosi di Foggia e provincia. Circa una trentina di interdittive antimafia spiccate nei confronti di altrettante imprese e attività commerciali riconducibili ai clan della Capitanata. Non tutte a buon fine, alcune aziende sono infatti tornate nella disponibilità dei vecchi proprietari. Durante il suo mandato, inoltre, sono stati sciolti per mafia due comuni di assoluto rilievo come Manfredonia e Cerignola dove ha ultimato il lavoro iniziato dal predecessore Mariani. Nel caso di Manfredonia sono anche arrivate le incandidabilità per sindaco e vicesindaco. Grassi ha firmato pagine e pagine di relazione sugli intrecci mafia-politica nelle due importanti città della provincia.

Ancora negli occhi e nelle orecchie di tutti il suo monito in Prefettura, quando davanti ad una platea di imprenditori, fece i nomi delle maggiori batterie mafiose di Foggia e provincia, chiedendo apertamente ai presenti di scegliere da che parte schierarsi. Nessuno prima di lui aveva osato tanto.

Ma il prefetto-poliziotto (per via della sua lunga esperienza nel mondo della Polizia di Stato) è anche tra i protagonisti dell’operazione “Law&Humanity”, tesa a ripristinare ordine e legalità a Borgo Mezzanone dove le ruspe hanno abbattuto numerosi manufatti abusivi. Un’azione partita a tutto spiano ma che ha subito rallentamenti negli ultimi mesi. Completerà l’opera o volerà verso il Nord-Est? In Veneto sembrano già pronti ad accoglierlo.

FOGGIA – CONFAGRICOLTURA: BENVENUTO PREFETTO GRASSI – la voce di san severo

 

 

 

fonte immediato

COMMENTI

WORDPRESS: 0