Reddito di dignità post-Covid: 500 euro per 12 mesi, presentazione domande dal 29 giugno „

  Approvato il nuovo avviso pubblico per il ReD - Reddito di Dignità pugliese post Covid, destinato a tutte le persone e le famiglie pugliesi

Manfredonia, pescatori in acque croate: in 4 trattenuti e rilasciati
Vieste, malore in navigazione: soccorso in mare per passeggero nave „
Mattinata: Antonio e Aurora a un mese dall’incidente

 

Approvato il nuovo avviso pubblico per il ReD – Reddito di Dignità pugliese post Covid, destinato a tutte le persone e le famiglie pugliesi in condizioni di fragilità economica. Il nuovo ReD amplia sia la platea dei beneficiari che il contributo economico.

La soglia Isee richiesta quest’anno è pari a 9.360 euro per ciascun nucleo familiare (analoga a quella del reddito di cittadinanza) in modo da essere complementare e garantendo anche coloro che sono esclusi dalla misura nazionale, come i nuclei familiari più numerosi. Inoltre, il contributo è stato innalzato a 500 euro per tutti i beneficiari (la soglia massima di contributo della precedente edizione), in modo da rispondere con maggiore forza alla crisi sociale in corso. Ampliata la platea dei beneficiari ed aumentato l’importo del contributo, che viene fissato a 500 euro al mese per 12 mesi.

“ReD è una risposta concreta che incarna una visione politica e di cui sono particolarmente orgoglioso, quella dell’inclusione e della lotta alle diseguaglianze, perché in 3 anni abbiamo messo in campo per primi in tutta Italia, una misura complessa che ha aiutato oltre 30 mila famiglie pugliesi”, spiega il governatore della Puglia, Michele Emiliano. “Adesso la riconfermiamo con ancora più opportunità e risorse per chi è in difficoltà, affinché nessuno resti indietro, nell’ottica di rafforzare il sistema del welfare regionale, nella direzione dell’inclusione e del contrasto alle vecchie e nuove povertà, purtroppo in aumento in tutto il Paese, a causa della crisi sanitaria e sociali”.

“Noi questi cittadini non li abbandoniamo. Coerentemente al piano per la ripartenza messo in campo dalla Regione, con una manovra complessiva di 750 milioni di euro, siamo al fianco delle persone, delle comunità e delle imprese pugliesi con una forza senza precedenti”. Da lunedì 29 giugno, dalle ore 14,00 sarà possibile per tutti i cittadini presentare la domanda registrandosi al portale regionale www.sistema.puglia.it o recandosi presso i Caf e i patronati convenzionati con gli ambiti territoriali con ISEE aggiornato.

COMMENTI

WORDPRESS: 0