CARNEVALE 2020: DI TUTTI PER TUTTI 23, 25, 29 LE DATE DELLE SFILATE

VENERDI' 17, giorno di Sant’Andùne maschere e sùne, che la storia annovera come inizio delle manifestazioni carnevalesche sipontine, il Carnevale 2020

Foggia: avvertimento a Vigilante, disposte misure di tutela dopo la bomba che ha devastato la sua Range Rover
ENOGASTRONOMIA DELLA PROVINCIA DI FOGGIA A MONTECITORIO CON IL DEPUTATO TASSO
otta al tumore osseo, importante scoperta di una scienziata di Manfredonia

VENERDI’ 17, giorno di Sant’Andùne maschere e sùne, che la storia annovera come inizio delle manifestazioni carnevalesche sipontine, il Carnevale 2020 avrà il suo battesimo con la festa nell’auditorium “Serricchio” di Palazzo dei Celestini ove sarà reso noto il programma in formazione. Note le date delle sfilate che saranno tre tutte entro febbraio: domenica 23 sfilata delle Meraviglie e dei Gruppi di maschere; martedì 25 sfilata in notturna; sabato 29 notte colorata. Anche quest’anno dunque il Carnevale si farà, in formato “risparmio”, ma si farà.
SARA’ un Carnevale di tutti per tutti. E’ l’esplicativo slogan del Carnevale di Manfredonia 2020. Una manifestazione che nel tempo, nei millenni sin da quando i romani di Siponto celebravano i Saturnali, ha sempre saputo superare le immancabili difficoltà che hanno determinato delle battute d’arresto più o meno complete. L’edizione 2020 si è trovata in queste condizioni. Già negli anni scorsi ci sono stati segni di cedimento e di dubbia gestione della manifestazione nonostante la presenza di una agenzia del turismo. Le ben note e pesanti disavventure del governo cittadino ridotto sul lastrico, hanno determinato una situazione di incertezza per l’organizzazione della manifestazione carnevalesca. Ma come è già accaduto per le grandi ricorrenze cittadine come la Festa patronale, il Natale, per le quali la città si è mobilitata per evitare la caduta di tradizioni che fanno parte della stessa natura della popolazione, anche per il Carnevale c’è stato lo sprint d’orgoglio che ha sollecitato i volenterosi cittadini a proporsi per organizzare i Saturnali 2020.
A PRENDERE l’iniziativa è stata la Pro loco, storica e fattiva organizzazione che opera senza fronzoli e clamori, che si è mossa ricevendo dal commissario straordinario al comune Vittorio Piscitelli pieno mandato operativo “senza portafoglio”, senza alcun contributo per via delle casse comunali indebitate. E come avviene in certe circostanze quando tutto sembra ammantato di buio, ecco apparire le luci sotto dorma di collaborazioni spontanee e senza pretese col solo impeto di concorrere a costruire un Carnevale degno della sua tradizione. <Noi stessi della Pro Loco – confessa il presidente Francesco Schiavone – siamo rimasti sorpresi nel vedere tante associazioni ma anche privati cittadini offrire la loro opera per la riuscita di questo Carnevale>.
HANNO già assicurato la presenza di gruppi mascherati le associazioni La Fenice, Coltiviamo l’amicizia, Magica banda, Anima del sud, Neverland, New generation, la banda caratteristica La Ciambotta, le scuole cittadine tra le protagoniste storiche del carnevale, le palestre e così via. Ci saranno i gruppi mascherati e le mitiche Meraviglie dei bambini in maschera, ma non i carri. <Per i carri allegorici – annota Schiavone – occorrono tempi lunghi e finanziamenti che non ce ne sono. Per quest’anno a meno di sorprese, ne faremo a meno. Come faremo a meno di ospiti onerosi: presentazioni, show, veglioncino dei bambini, i 20 minuti col tuo carnevale, saranno di produzione locale>.
SARA’
un Carnevale da Anno zero, nel senso che si ricomincia come la manifestazione è iniziata nel tempo, in maniera cioè del tutto autonoma, sospinta dal sentimento popolare, la molla che riattizza il fuoco che pare spento.
Michele Apollonio

COMMENTI

WORDPRESS: 0