Ecco gli aerei che potranno volare da Foggia

Era stato molto canzonato nei mesi scorsi il business plan del Comitato Vola Gino Lisa nel quale si era sviluppato lo schema delle varie tratte, prend

Le previsioni meteo del weekend
Il gran falò di San Giuseppe a Mattinata
Corteo cittadino #NOENERGAS

Era stato molto canzonato nei mesi scorsi il business plan del Comitato Vola Gino Lisa nel quale si era sviluppato lo schema delle varie tratte, prendendo a modello la compagnia area EasyJet, ma molte di quelle informazioni sono oggi confermate da chi sta lavorando all’allungamento della pista dello scalo foggiano. Gli ingegneri della ditta aggiudicatrice, i Fratelli De Bellis, negli ultimi mesi hanno dovuto sbrogliare diverse matasse: il lavoro che sulla carta appare semplicissimo, con un mero prolungamento dell’asfalto, appare più insidioso di quello che sembra, tra residui bellici trovati sul tracciato e dislivelli idrogeologici, pur in pianura. Il manto della pista deve essere coerente col carico che potrà transitarci sopra.

Le compagnie low-cost pongono alla base del loro business l’utilizzo solo di aeromobili standard (diffusi) da 156-189 posti, per ottimizzare i costi di carburante, manutenzione, equipaggi. Tali aerei richiedono piste di almeno 1.800-2.000 metri. La nuova pista allungata secondo il progetto del compianto ingegner Antonio Bruno avrà 1.800 m simmetrici (balanced field), e permetterà di operare a velivoli di Classe C come: Airbus A319 da 156 passeggeri (con massimo peso/carico di carburante) e Airbus A320 da 180 pax (con peso/carico di carburante non massimo).

Le principali compagnie aeree low-cost europee, che soddisfino i 3 requisiti visti prima e che utilizzano gli A319/A320 nella loro flotta sono EasyJet che ha 124 Airbus A319 e 188 A320, Vueling che ha solo 5 A419 e 99 A320, Volotea con 14 A319 e Wizz Air con 67 A320.

COMMENTI

WORDPRESS: 0