Parco del Gargano, Emiliano dà l’ok a Pasquale Pazienza per la presidenza

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha espresso formale intesa al Ministro dell’Ambiente per la nomina alla presidenza del Parco Naz

Tra smottamenti e frane la costa arretra in tutta la Puglia
Calcio, rissa tra Allievi del Manfredonia e Gioventù calcio Foggia: dichiarazioni delle due società „
Agguato a Vieste, ferito in una sparatoria il boss Perna: è grave

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha espresso formale intesa al Ministro dell’Ambiente per la nomina alla presidenza del Parco Nazionale dell’Alta Murgia di Francesco Tarantini e alla presidenza del Parco Nazionale del Gargano di Pasquale Pazienza. 

Il presidente Emiliano ha inoltre incontrato oggi il sindaco metropolitano di Bari con i sindaci della comunità del parco dell’Alta Murgia che hanno condiviso l’intesa.

Cera: “Nomina non condivisa, Gargano seppellito dal Palazzo”

“Tre anni di attesa per mettere da parte le giuste aspettative del Gargano e procedere a una nomina dall’alto, con i pentastellati a fare ancora una volta da comparsa. Il palazzo ha seppellito il cittadino garganico e i suoi amministratori, chiamati a ingoiare una nomina di parte, non condivisa con il territorio”. A dichiararlo è il consigliere regionale, Napi Cera.

“Il Parco del Gargano avrà un nuovo presidente, ma quale prezzo pagheranno i garganici, vilipesi nelle loro legittime aspettative e mortificati nelle loro ambizioni, svenduti a una logica spartitoria che richiama il peggio della prima repubblica.
Serviva una svolta. Libera da condizionamenti e da inciuci, capace di essere ampiamente rappresentativa del Gargano. Un presidente a conoscenza di tutti i problemi che attanagliano il Promontorio e l’area protetta del Parco.
Non serviva un manager multilingue – conclude -, ma un presidente che parla una lingua sola: quella di un territorio che è stanco di subire scelte e di accogliere soluzioni nate lontane dal Gargano e per questo controproducenti per lo sviluppo del territorio”.

COMMENTI

WORDPRESS: 0