maltempo nel Gargano tra Vieste e Manfredonia: la conta dei danni

 maltempo nel Gargano tra Vieste e Manfredonia: la conta dei danni „ Brusco stop all’estate in Capitanata, dove da ieri imperversano piogge torren

PD Gargano: "Fateci capire che farete nel mare delle Tremiti"
Censimento Fai 2013: classifica "Luoghi del cuore"
Ase Oggi i sorteggi

 maltempo nel Gargano tra Vieste e Manfredonia: la conta dei danni

Brusco stop all’estate in Capitanata, dove da ieri imperversano piogge torrenziali e forti raffiche di vento che hanno creato non pochi danni, divellendo le guaine di numerosi palazzi, spezzando rami e piegando interi alberi, spazzando ombrelloni, tavoli e sedie delle attività all’aperto.

Questo pomeriggio, in particolare, un violento nubifragio sta interessando la città di Manfredonia, dove si registrano numerosi allagamenti, soprattutto nella zona del lungomare. Saltati via numerosi chiusini dei tombini che non sono riusciti a contenere la pressione dell’acqua. Danneggiati gli arredi di alcuni stabilimenti balneari e spazzati numerosi rami di alberi nella frazione di Siponto.

Piogge intense anche su Mattinata e Foggia. Strade allagate in località ‘Reginella’ a Vieste, dove si registra anche il crollo di un albero sulla strada per Mattinata. Per rispondere alle numerose richieste di intervento dei cittadini sono state allertate numerose squadre dei vigili del fuoco e della protezione civile dei vari Comuni interessati, come gli uomini della ‘Pegaso’ per il Comune del Pizzomunno.

Dalle 17 San Severo, San Marco in Lamis e San Giovanni Rotondo sono interessate da forti raffiche di vento, tuoni e da una violenta pioggia torrenziale. La Statale 272 presenta invece fango e detriti.

“Fare attenzione agli spostamenti soprattutto in auto. Chiusa via Foggia e viale della Gioventù. Situazione sotto controllo ma occorre tantissima prudenza. Grazie” le raccomandazioni del sindaco di San Giovanni Rotondo.

L’ondata di maltempo ha causato anche ingenti danni coltivazioni. Immediato l’allarme lanciato da Coldiretti Puglia, che quantifica i danni da maltempo patiti dagli agricoltori negli ultimi 10 anni: “La tropicalizzazione del clima ha provocato danni per più di due miliardi di euro in un decennio, tra perdite della produzione agricola regionale e danni alle strutture e alle infrastrutture nelle campagne”.

COMMENTI

WORDPRESS: 0