Antibracconaggio: due persone denunciate ed armi sequestrate

Una intensa attività di controllo del territorio con particolare attenzione al controllo dell’attività venatoria, è stata condotta dal Comando Provinc

Picchia e rapina un’amica lasciandola a terra sanguinante, shock a Manfredonia. In manette 45enne
Un anno dopo la strage di mafia, la comunità si stringe attorno alla famiglia Luciani
Detenzione abusiva armi, arrestato 55enne

Una intensa attività di controllo del territorio con particolare attenzione al controllo dell’attività venatoria, è stata condotta dal Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Foggia, negli ultimi giorni.

 Diverse pattuglie di forestali hanno effettuato controlli  sia nell’area del sub-appennino Dauno che del Gargano.

Più di 50 le persone controllate, delle quali 2 sono state denunciate a piede libero e due fucili sono stati sequestrati.

 L’attività, che rientra nei servizi che periodicamente vengono effettuati nel territorio provinciale,    ha interessato tutta l’area del sub Appenino Dauno dove, durante i controlli, è stata denunciata una persona intenta ad esercitare l’attività venatoria con mezzi non consentiti, alla quale è stata sequestrata l’arma , una carabina ed il relativo munizionamento.

 Altra persona è stata fermata dai forestali del Comando Stazione di Vieste che, dopo un lungo inseguimento, hanno fermato e denunciato un cacciatore residente a Vieste mentre esercitava l’attività venatoria in area Parco. Anche in quest’ultimo  caso oltre alla denuncia a piede libero per attività venatoria in area protetta, sono stati sottoposti a sequestro l’arma, un fucile da caccia cal. 12 ed il relativo munizionamento.

false

COMMENTI

WORDPRESS: 0