il Rettore Andrea Prencipe riceve il titolo di Honoree

                    Venerdì 8 marzo, la sede di Cipriani Wall Stre

PROTESTA DEGLI STUDENTI ANCHE A MANFREDONIA. INAPNEA: “FELICI DI OSPITARE LE ASSEMBLEE”
Vertenza Sangalli, nuovo rinvio al Mise
LA PROVOCAZIONE DI DON ALESSANDRO: "NON VENITE A MESSA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Venerdì 8 marzo, la sede di Cipriani Wall Street ospita il Benefit Gala 2019 della Scuola d’Italia Guglielmo Marconi, che riunisce la comunità italo-americana di New York.

“Eccellenza nell’educazione” è il tema di quest’anno e per l’occasione il Rettore Andrea Prencipe riceve il titolo di Honoree, insieme al Rettore dell’Università Bocconi Gianmario Verona.

“Questo riconoscimento è motivo di grande soddisfazione per me perché avvalora l’ottimo lavoro che stiamo svolgendo nella nostra Università – afferma il Rettore -. La Luiss, che prosegue nella scalata delle classifiche globali anche grazie all’aggiornamento costante della sua offerta formativa, vuole modellare i suoi studenti offrendo loro una preparazione umanistica connessa ad una necessaria alfabetizzazione digitale“.

“La mission del nostro Ateneo è di formare una generazione di professionisti consapevoli delle proprie radici, ma forti di flessibilità e apertura mentale, internazionali, cosmopoliti ma ben radicati nel loro territorio, abili nel reinventarsi nelle professioni del futuro. Con 40 visiting professor, oltre 1.000 opportunità all’anno di esperienze di studio all’estero, la collaborazione con più di 270 università in 55 Paesi e 40 Double Degree e Partnership strutturate, Luiss vive tra Roma e il mondo. Per noi internazionalizzazione è educazione alla diversità culturale. I ‘manager aumentati’ di domani avranno quindi tra le loro competenze la capacità di pensare ‘digitale'”, aggiunge il Professor Andrea Prencipe.

Dal 1977 La Scuola d’Italia Gugliemo Marconi di New York, scuola paritaria indipendente riconosciuta dal MAECI e dal Board of Regents dello Stato di New York, coniuga al meglio l’eccellenza della tradizione educativa italiana con la tradizione scolastica americana, offrendo un percorso multi-lingue dalla Scuola Materna al Liceo, che si conclude con la Maturità Scientifica e con l’International Baccalaureate Diploma, prestigioso titolo accademico riconosciuto nelle migliori università al mondo.

Come spiega Maria Palandra, Preside della Scuola d’Italia, “la scelta di onorare i massimi rappresentanti delle due università Italiane più internazionali e più note nel mondo dimostra l’importanza che La Scuola d’Italia pone nell’educazione multi-lingue e multi-culturale che coniuga la migliore tradizione accademica italiana con quella americana ed europea per formare individui empatici e aperti“.

Il Gala vede la partecipazione di oltre 350 ospiti esponenti della comunità italo-americana, del business, della cultura e delle istituzioni quali l’Ambasciatore Italiano negli Stati Uniti, H.E. Armando Varricchio e il Console Italiano a New York l’OnFrancesco Genuardi.

Quest’anno, inoltre La Scuola d’Italia riconosce anche alcune “Women of Distinction“, donne che con il loro lavoro, la loro passione e creatività, hanno avuto un impatto nella vita di altre donne e fungono da ispiratrici per le generazioni di donne future.

COMMENTI

WORDPRESS: 0