Fontana delle Rose, facoltà d’uso per lidi. “Ma Comune di Mattinata lontano da esigenze operatori”

Del 12 Aug 2017 in Attualità, News

Dopo i sigilli a strutture e manufatti vari adibiti a bar, locali igienici e depositi, è stata restituita la facoltà d’uso ai titolari delle strutture ricettive di Fontana delle Rose a Mattinatella.

A margine del provvedimento del Tribunale di Foggia disequestro di tutti gli impianti balneari collocati nei 10 metri dal fronte della falesia, interviene anche il legale del “Lido delle rose”, l’avvocato Pierpaolo Fischetti, il quale se da un lato si ritiene soddisfatto della decisione assunta dalla magistratura in merito alle varie istanze di dissequestro presentate nell’immediatezza dei fatti – affinché i propri assistiti potessero continuare ad operare per l’attuale stagione estiva -, dall’altro intende specificare: “Appare chiara la lezione impartitaci circa le prescrizioni da adottare per la sicurezza pubblica, a maggior ragione dopo i fatti accaduti ad Agrigento, precisamente in contrada Kaos, due giorni fa, dove è crollata una massa consistente e considerevole di falesia, però l’amministrazione comunale di Mattinata appare sempre più lontana dalle esigenze degli operatori turistici volendo forzare azioni inidonee per ottenere ciò che col dialogo e la concertazione si otterrebbe benissimamente, oltre ai cosiddetti tavoli tecnici con i vari enti preposti. Nessun infingimento per il futuro avendo sempre a riguardo il bene e la salvaguardia della sicurezza comune, bensì forme meno virulente per acquisire l’osservanza di disposizioni ad oggi molto discutibili”.

Condividi

  »

Commenta