ok gomme

Foggia la B sempre più vicina

Del 19 Mar 2017 in News, Sport

In uno “Zaccheria” vestito a festa, davanti a 17.000 spettatori, il Foggia supera il Lecce e allunga a +4 in classifica, portandosi anche in vantaggio nel computo degli scontri diretti nei confronti dei salentini.

PRIMO TEMPO – Prima occasione per il Foggia al 3’: punizione dal limite che Coletti spedisce fuori di poco. Il Lecce risponde subito con Pacilli che, servito da Caturano, si fa respingere la conclusione da Guarna; sugli sviluppi del successivo corner è proprio Caturano a calciare debole e centrale. Il Foggia controlla il gioco ma ha bisogno di un calcio di punizione per tornare a rendersi pericoloso: Martinelli al 26’ colpisce con potenza ma Perucchini è molto bravo a bloccare la sfera. Vantaggio rossonero al 29’ quando Mazzeo, servito in profondità, è più rapido della retroguardia leccese, salta anche Perucchini e deposita il pallone in rete. Passano appena 4 minuti e il Foggia raddoppia con un fenomenale destro da 30 metri di Coletti, fresco di rinnovo contrattuale. La risposta del Lecce è in un tiro di Costa Ferreira che viene bloccato agilmente da Guarna; sul capovolgimento di fronte Chiricò salta tre difensori salentini ma fallisce la conclusione a rete. I padroni di casa potrebbero chiudere il match proprio allo scadere della prima frazione quando Di Piazza supera in velocità capitan Cosenza ma, solo di fronte a Perucchini, manda il pallone fuori di pochissimo.

SECONDO TEMPO – Padalino prova a cambiare nella ripresa inserendo Lepore per Pacilli. Al 7’ ennesimo contropiede per il Foggia e questa volta i rossoneri non sbagliano: a realizzare è Francesco Deli che, solo davanti a Perucchini, mantiene la calma e batte l’estremo difensore ospite. C’è solo il Foggia in campo: i padroni di casa sfiorano il 4-0 con Mazzeo che colpisce la traversa su punizione al 20’. Al 37’ ci prova il neo-entrato Sarno ma la sua conclusione è smorzata dalla difesa salentina. L’ultimo sussulto del match arriva grazie a Doumbia al 42’, ma l’esterno giallorosso si limita a colpire l’esterno della rete. Nei minuti di recupero succede poco, il Foggia allunga a +4 sul Lecce. Il prossimo impegno dei rossoneri sarà in trasferta, a Catania, domenica 26 marzo.

Condividi

  »

Commenta