Gestione illecita di rifiuti speciali sul Gargano: 62 soggetti deferiti

Sessantadue soggetti deferiti all'autorità amministrativa e uno all'autorità giudiziaria: questi sono i numeri relativi ad una operazione congiunta

Mazzata al clan Li Bergolis-Miucci, 8 arresti. C’è anche il figlio di Peppe u’ Montanar
Continua senza sosta l’attività di prevenzione e repressione della Polizia di Stato
Vieste, scomparso ragazzo di 27 anni

Sessantadue soggetti deferiti all’autorità amministrativa e uno all’autorità giudiziaria: questi sono i numeri relativi ad una operazione congiunta eseguita tra gli agenti del Corpo Forestale dello Stato e della Municipale di Cagnano Varano. L’attività di prevenzione e repressione dei reati ambientali nonché di controllo del territorio è stata realizzata grazie a supporti video e fotografici collocati nelle aree dove vengono smaltiti illecitamente rifiuti o comunque laddove il cittadino non espleta correttamente il conferimento dei rifiuti secondo quanto previsto dal gestore del servizio per la raccolta differenziata.

I responsabili dovranno rispondere a vario titolo per omesso conferimento di frazione di rifiuto, per cui è prevista la raccolta differenziata, con modalità e/o luoghi diversi da quelli indicati dal gestore del servizio; smaltimento di rifiuti sul suolo e nel suolo e su strade ed aree pubbliche. In località Isola Varano il personale del CFS ha deferito all’Autorità Giudiziaria un uomo che dopo aver eseguito opere di demolizione edile, ha occultato i relativi rifiuti speciali prodotti con strato di terreno e lungo le sponde di un canale di bonifica, e dovrà ora rispondere di gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi.

false

COMMENTI

WORDPRESS: 0