MANFREDONIA-CAVESE 2-3

Rigori e polemiche al "Miramare". Direzione arbitrale scadente, ma alla fine la Cavese vince con merito. Paura per De Vita MARCATORI: De Rosa (C) all'

Ecco gli ex parlamentari di Capitanata che dicono addio al bonifico
Scalo dei Saraceni isolata: protestano i residenti
Rocambolesco incidente in Via Antiche Mura tra un auto ed una ambulanza

Rigori e polemiche al “Miramare”. Direzione arbitrale scadente, ma alla fine la Cavese vince con merito. Paura per De Vita

MARCATORI: De Rosa (C) all’11’ e al 60′ su rig., Molenda (M) al 35′, Suriano (C) all’81’, La Forgia (M) al 93′.

MANFREDONIA (3-4-3): De Gennaro; Romeo, Fiore, Colombaretti; Romito (79′ Coccia), Vergori, Gentile A., Rizzi; Molenda, Bozzi (61′ De Rita), De Vita (24′ La Forgia).
A disposizione: Barcellona, Forte, Coluccio, Palumbo, Stajano, Scippo. Allenatore: Vadacca.

CAVESE (4-3-3): Napoli; La Mura, Campanella, Varchetta, Della Corte; De Stefano (46′ Palumbo), Ausiello, Platone (71′ Suriano); Lucchese, De Rosa, Marzullo (74′ Picascia).
A disposizione: Schina, Di Grezia, Horsten, Giordano, Petti, Allegretta. Allenatore: Agovino.

Arbitro: Bitonti di Bologna. Assistenti: Sciammarella di Paola e Zangara di Catanzaro.

Ammoniti: Vergori e Romito (M), Campanella (C).
Espulso: Gentile A. (M) al 57′ per doppia ammonizione
Note: Vergori (M) si fa respingere un calcio di rigore al 74′.
Angoli: 7-2 per il Manfredonia
Recuperi: 3’pt+4’st
false

COMMENTI

WORDPRESS: 0