Revoca licenza illegittima, Tar: Ministero risarcisca impresa pesca di Manfredonia

IL Tar Puglia di Bari ha accolto il ricorso di un’impresa di Pesca di Manfredonia, contro il provvedimento di annullamento della licenza di pesca per

Nomi e generalità dei 12 braccianti morti. Il più giovane, Etere Ujunwa, aveva appena 19 anni
Incendio doloso auto Di Fonso, solidarietà Quartiere Monticchio
Calcio, morto Dino Della Torre ex portiere del Manfredonia calcio „

IL Tar Puglia di Bari ha accolto il ricorso di un’impresa di Pesca di Manfredonia, contro il provvedimento di annullamento della licenza di pesca per il motopeschereccio “Rosa dei venti”, “evidenziando che il richiamato provvedimento è stato annullato con sentenza del T.A.R. Lazio, Sez. II-Ter, n. 5372 del 3 giugno 2009, passata in giudicato il 18 luglio 2010”.

 

Più nel dettaglio, l’impresa ricorrente era rimasta priva della propria licenza di pesca dal 20 giugno 2008 al 18 novembre dello stesso anno, “poiché nella fase cautelare, avverso il provvedimento in questione, il T.A.R. Lazio ha respinto in prime cure l’istanza di sospensione, mentre il Consiglio di Stato ha accolto l’appello e l’istanza cautelare presentata in primo grado”.

Da qui la comunicazione dell’impresa di aver “subito notevoli danni per effetto del colpevole operato della resistente Amministrazione, in termini sia di lucro cessante sia di danno emergente, quantificandoli, rispettivamente, in euro 79.475,50 per mancato guadagno ed in euro 60.200,68 per danni tecnici causati dal forzato inutilizzo del motopeschereccio “Rosa dei venti”, per un totale di euro 139.676,18, oltre interessi e rivalutazione monetaria come per legge”.

Il Tar ha accolto il ricorso condannando il Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali a corrispondere in favore della ricorrente, a titolo di risarcimento danni, l’importo di € 30.000,00 (trentamila/00), maggiorato di interessi, nei termini e nei limiti di cui in motivazione. Condanna il Ministero resistente a rifondere le spese processuali, che liquida in complessivi € 1.500,00, oltre al rimborso del contributo unificato e agli altri accessori di legge.

Redazione
false

COMMENTI

WORDPRESS: 0