Secondo appuntamento con “Il sabato del libro'

Quando l'Amministrazione ha lanciato l'iniziativa denominata "Il sabato del libro" che prevede, per l'appunto, tre sabati consecutivi dedicati alla pr

Agricoltura in Puglia un 2017 di «ripresa»
Soccorso turista a Vieste
Mostra della ceramica Daunia Antica di Angela Quitadamo

Quando l’Amministrazione ha lanciato l’iniziativa denominata “Il sabato del libro” che prevede, per l’appunto, tre sabati consecutivi dedicati alla presentazione di altrettanti testi si è posta l’obiettivo di interessare e coinvolgere i cittadini in una iniziativa culturale, occasione di crescita collettiva, che potesse sollecitare la riflessione. La speranza di veder gremito l’Auditorium di Palazzo Celestini è divenuta solida realtà nel primo appuntamento, svoltosi sabato 5 novembre, durante il quale la partecipazione dei presenti, in termini numerici, ha ripagato i rappresentanti istituzionali quali l’Assessore alla Cultura, Paolo Cascavilla, degli sforzi compiuti per poter presentare tre giornate stimolanti e di elevato spessore qualitativo e culturale.

 

Il tempo trascorso in compagnia di Pasquale Guerra, autore di “Giunse veloce l’alba”, di Pasquale Caratù, dell’Università di Bari, e di Rosalba Iannucci, del Consiglio Regionale dell’Umbria, è letteralmente volato via tra la spiegazione della genesi del libro ed il racconto di come Caratù, sipontino di nascita ed insegnante presso il Liceo Classico di Perugia, abbia coltivato da giovane la passione per la lettura al di fuori di quelli che sono i testi che era obbligato a leggere durante il periodo scolastico in cui era alunno. Gustosi retroscena, quelli emersi nel corso della serata, come l’abitudine consolidata dell’autore di portare sempre con sé un blocco note ed una penna per appuntare idee ed impressioni mano a mano che le stesse si fanno strada nella sua mente. Pasquale Guerra, che è anche coordinatore di Umbria Libri Noir, ha affascinato la vasta platea presente tanto da portare l’Assessore Cascavilla a promettere di risentirsi per concertare una futura e nuova collaborazione.

 

Domani, sabato 12 novembre, sempre alle ore 18, sarà la volta di Nicola Di Bari ed il suo “Capitanata Meridiana”. Testo edito dalla “Andrea Pacilli Editore – Buenaventura”, casa editrice locale che sta facendo della diffusione della cultura il proprio scopo primario. Progetto sicuramente ambizioso ed altrettanto certamente arduo da attuare in un momento storico in cui la cultura non va di pari passo con la proficua commercializzazione dei libri, ma progetto che l’editore sta portando avanti con estrema dignità cogliendo riconoscimenti importanti sia da parte delle Istituzioni cittadine che da parte dei palati fini al di fuori del nostro stesso territorio.“Capitanata Meridiana” è un testo di economia, scritto da una persona che mostra profondo amore per la propria terra e che adopera un lessico accessibile a chiunque, dove si racconta dell’attuale situazione politica ed economica, oltre che culturale, in cui si ritrova la Capitanata. L’autore va oltre la mera analisi fornendo indicazioni, riassumibili nel motto “si può fare se si vuole”, su come è possibile superare la crisi di questi anni investendo sullo sviluppo della nostra Provincia.

A discutere del libro vi saranno il Sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi, in compagnia di Gianni Ragazzini dell’Unipol Assicurazioni e Carmine Rollo, Presidente della Lega Coop di Puglia.

L’appuntamento per tutti è, quindi, alle ore 18 di sabato 12 novembre, nell’Auditorium di Palazzo Celestini.

 

Ufficio Stampa e Comunicazione – Comune di Manfredonia

 
false

COMMENTI

WORDPRESS: 0